Verifica Pad

IL PROCESSO DI VERIFICA DELLE POTENZIALITA’, ABILITA’ E DISPONIBILITA’

Il processo di verifica delle PAD si svolge lungo un percorso di 4 incontri che prevede l’accoglienza, l’Analisi Storica Personale e l’osservazione diretta o realizzata attraverso strumenti specifici quali i test, tutti procedimenti capaci di previsione e di verifica con cui rilevare ogni potenzialità, abilità e disponibilità dei soggetti che richiedono un aiuto educativo specialistico.

La ricostruzione della storia personale in pedagogia clinica privilegia la conoscenza, attraverso un resoconto soggettivo della persona, di fatti e situazioni che hanno caratterizzato la sua storicità.

Un percorso che richiede, come ausiliario, il metodo Reflecting® con cui facilitare la riflessione allontanandosi dal modello investigatorio/interrogativo tipicamente sanitario.

I tre pilastri su cui si fonda la teoria della tecnica del Reflecting® sono il silenzio (non soltanto nello stare in ascolto, ma l’uso attivo del silenzio come modalità comunicante), la parola (il cui uso è parcellizzato tanto da essere definibile come “attrice non protagonista”) e la comunicazione non verbale (non soltanto letta, osservata, ma usata intenzionalmente per veicolare stimoli).

Il reflecting diventa una modalità usata in tutte quelle occasioni di scambio comunicativo con l’altro. E’ un metodo ausiliario all’intervento pedagogico specialistico, pertanto solo con i gruppi può essere usato senza ulteriori metodi a corredo.

I Test, i questionari e le modalità di analisi informano sugli aspetti caratterizzanti la persona ed offrono un’espansione conoscitiva che integra il percorso di verifica all’interno della pedagogia in aiuto alla persona.

I test che vengono utilizzati sono quelli: di Organizzazione grafo-percettiva, di Attenzione e di faticabilità, di Mnesi Immediata, il Test verbale di maturità logica, l’Osservazione della manifestazioni ansiose e depressive, la Scala di valutazione del riadattamento sociale, il Questionario sul Self-Concept, la Scala di Valori Professionali, il Test del Pensiero Creativo, tutti editi dalle Edizioni Scientifiche ISFAR tranne gli ultimi due editi da Organizzazioni Speciali.

Altri Test possono prevedere le Nuove Prove di lettura MT per la Scuola Secondaria di I Grado, le Prove di Lettura MT-2 per la Scuola Primaria, le Prove MT Avanzate – 2, il DDE-2, il Q1 VATA, il MAT-2, il PRCR-2/2009, le Prove di Valutazione Grammaticale dell’Italiano Scritto, la Batteria per la valutazione della Scrittura e della Competenza Ortografica nella Scuola dell’Obbligo ecc.

L’analisi dell’espressività grafica e cromatica viene effettuata tramite i Graphonage (figura umana, albero, casa, famiglia) e l’adattamento della versione breve del Color Lüscher Test.

Non si tratta di “interpretare” ciò che l’altro disegna, ma di “guardarlo” e cogliere da come e da che cosa produce una rappresentazione delle abilità, disponibilità e potenzialità, fondata sulla manifestazione che la persona ha scelto di dare in quel momento al professionista attraverso quello strumento comunicativo.

La lettura non può riguardare un singolo test, un singolo disegno o, peggio, un singolo elemento tratto dal test o dal disegno, ma deve essere una osservazione della globalità dell’espressività grafica e cromatica.

Leggere/osservare significa stare di fronte ad un fenomeno e fare alcune considerazioni di superficie capaci, in questo caso, di dare indicazioni (non significati) rispetto alle potenzialità espressive, alle abilità nell’uso segnico-grafico-cromatico e disponibilità di relazione ad entrare in rapporto con il professionista in quel determinato momento.

color test disegno 2 disegno1