Peritali di Parte

Consulenze Tecniche Peritali di Parte, Perizie di Parte, Pareri extragiudiziali

Il problema dei rapporti tra Scienza e Diritto è da sempre al centro del dibattito culturale soprattutto quando la Scienza è chiamata ad entrare nelle aule di Giustizia. In tali sedi l’apporto degli “Tecnici Esperti” è diventato fondamentale per la risoluzione di complessi casi giudiziari. Infatti, in una società in continua evoluzione, il ruolo del Perito e del Consulente Tecnico, va  assumendo, una rilevanza sempre più grande nella ricerca di risposte da dare alla Giustizia in relazione alla comprensione dei mutamenti del comportamento umano e sociale e delle sue ricadute sul piano della Legalità.

Oggi inoltre, il ruolo del Consulente Tecnico, trova sempre maggiore applicabilità e spazi professionali grazie all’introduzione della Legge sulle Indagini Difensive (L. 397 del 7 dicembre 2000). Infatti, secondo quanto disposto dall’art. articolo 11 della Legge n. 397 del  7 dicembre 2000, al difensore viene oggi attribuita  la facoltà di svolgere attività di investigazione e di indagine, nell’interesse del proprio assistito, in parallelo rispetto a quelle del Pubblico Ministero, e per farlo può avvalersi dell’ausilio di Periti e Consulenti esperti la cui opera prestata possa assumere valore di ricerca della Verità, e di conseguenza, della Giustizia.

FAMILIARE

  • Separazione coniugale e affidamento familiare ed extrafamiliare;
  • decadenza della potestà genitoriale;
  • valutazione della capacità genitoriale;
  • valutazione dell’ idoneità e inidoneità genitoriale;
  • valutazione dell’idoneità all’adozione per aspiranti genitori adottivi;
  • Sottrazione internazionale di minori.
  • Riconoscimento della prole e attribuzione di paternità;

CIVILE

  • La valutazione del Danno: biologico, psichico, esistenziale; il danno da Mobbing; il danno da Stress
  • Lavoro Correlato; aspetti neurologici, psichici e medico legali.
  • Interdizione e inabilitazione
  • La consulenza tecnica in tema di cambio di genere sessuale;

MINORILE

  • l’imputabilità del minore la sua capacità di intendere e di volere; la valutazione della maturità del minore autore di reato;
  • capacità a testimoniare del minore;
  • Abuso, pedofilia e violenza sessuale;
  • l’ascolto del minore sessualmente abusato: credibilità e attendibilità del minore vittima di abuso.