Età scolastica e adolescenza

L’intervento di Pedagogia Clinica per soggetti in età scolastica trova orientamento a seguito di un primo percorso di conoscenza in cui si valutano le potenzialità, le abilità e le disponibilità dell’individuo.

Si propongono interventi di aiuto individuali per:

  • Difficoltà negli apprendimenti (dislessia, disgrafia, discalculia, disgnosia, disortografia);
  • Organizzazione del metodo di studio (mappe concettuali e mappe mentali);
  • Deficit cognitivi;
  • Disagi del comportamento e dell’autonomia (iperattivismo, aggressività, encopresi, enuresi…);
  • Difficoltà motorie (disprevalenza, disprassia, dispercezione corporea, impacci motori, difficoltà di coordinazione oculo-manuale, lateralità, percezione spazio-temporale, ecc);
  • Disagi nell’espressività verbale e difficoltà nell’area del linguaggio;
  • Disagi affettivi e relazionali;
  • Problemi di autostima e insicurezza;
  • Gestione di stress, ansie e paure;
  • Disturbi alimentari;
  • Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD);
  • Consulenze per genitori, insegnanti e educatori.

Diagnosi e intervento psicomotorio per il recupero di:

  • Disarmonie organizzativo-motorie;
  • Disorganizzazioni cinetico-gestuali;
  • Impacci motori e Disordini dello sviluppo psico-corporeo.

In accordo con la famiglia è previsto un coordinamento tra il Pedagogista Clinico e la scuola al fine di favorire un’utile integrazione tra l’intervento di aiuto dello specialista e l’iter educativo scolastico.

    ragazzo_triste                anoressia

gravid          bullismo